Leggi le specifiche

Aldobrandesca

La famiglia Aldobrandeschi, di origine longobarda, si insediò in una vasta area al centro della quale si ergeva l’Amiata dall’800 e dominò questi territori con alterne fortune per circa 500 anni. E’ ricordata da Dante nella Divina Commedia. Il Papa riformatore Gregorio VII era imparentato con questa famiglia.
A loro dunque, figure di spicco nella storia amiatina, è dedicata questa birra, tanto più che trattasi di una antica ricetta medioevale, in cui si impiegavano nella birrificazione tutti i cereali disponibili in casa.  L’Aldobrandesca viene prodotta utilizzando dunque orzo e frumento, in gran parte frumento non maltato dell’area amiatina. Un ingrediente fondamentale si rivela anche l’acqua, quella dell’acquedotto del Fiora, particolarmente pura e leggera, proprio perché attraversa lunghi strati di roccia porosa di origine vulcanica.
E’ una birra ad alta fermentazione, che impiega dei lieviti specifici per le birre al frumento, rifermentata due volte, la prima in un fermentatore e la seconda in bottiglia. Questo fa sì che possa essere conservata per 12 mesi dall’imbottigliamento a temperatura ambiente (max 25°C) al riparo dalla luce. Come tutte le birre artigianali di qualità, è prodotta con le migliori materie prime e con metodi semplici ed antichi. Il prodotto finale, non pastorizzato, presenta aromi e sapori molto particolari. La rifermentazione in bottiglia porta ad una carbonatazione naturale, che non dilata lo stomaco.
Le bottiglie da 0,75 L resistenti ad elevate pressioni , sono tappate con speciali tappi a corona con bidul che garantisce l’assenza di contatto della birra con il materiale del tappo ed una migliore tenuta.
L’Aldobrandesca è prodotta tutto l’anno, nel formato da 0,75 L. Sono anche disponibili su ordinazione dei fustini da 5 Litri con valvola di CO2 interna, che garantiscono l’integrità del prodotto per diversi giorni.

Specifiche Aldobrandesca

Tempo Medio di Conservazione: 12 mesi al buio ed a temperature < di 28°C. Per ottenere la migliore carbonatazione si consiglia di lasciare in frigorifero la bottiglia almeno 24 ore e successivamente porla a temperatura ambiente almeno 10 minuti prima della somministrazione

Ingredienti:

acqua, malto d’orzo e frumento, segale e farro, coriandolo, cardamomo e buccia d’arancia.  Differenti tipologie di luppoli, lieviti selezionati

Scheda di degustazione

StileBirra al frumento (Blanche)
Gradi alcolici4,5 - 5
Temperatura di servizio6 – 10°C
BicchiereCalice da Weizen
SchiumaSchiuma persistente e ben strutturata, che rimane ben adesa ai bordi del bicchiere
ColoreGiallo pallido, con opalescenze dovute al lievito in sospensione
AromaAroma di frutta, prevalentemente banana verde ed ananas, che poi lasciano spazio ad una nota di frutti esotici e di agrumi in cui prevale la buccia di arancia. Buona permanenza della percezione olfattiva anche diversi minuti dopo aver versato il bicchiere
GustoAl gusto si percepisce l’eleganza e l’equilibrio di questa birra. Sul finale si intensificano cardamomo e coriandolo, per altro sempre presenti, che si sposano con il luppolo

Abbinamenti

Carne: zuppe e piatti a base di farro, sformati di verdura, frittate ed homelette. Carni bianche (pollo e coniglio) arrosto o in galantina. Pesce: insalate di mare e tartine a base di pesce. Pesci bolliti e frittura di paranza o di calamari. Tra i dolci da abbinare troviamo: cantucci e biscotti ai cereali.

La Contessa argento 2013

L’angolo dei premi

Video

cookieassistant.com